SEGGIOLINI ANTIABBANDONO OBBLIGATORI, U.DI.CON.: “UN SVOLTA PER LA SICUREZZA DEI BAMBINI”


click 402 Stampa


Roma, 07/11/2019 – “Da oggi è finalmente obbligatoria l’istallazione, sulle auto che trasportano bambini fino a 4 anni, dei seggiolini antiabbandono – scrive in una nota il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con. Denis Nesci – si tratta di dispositivi di allarme che si attiveranno in automatico e avviseranno il conducente della presenza del bambino in auto. Chi non provvederà all’istallazione incorrerà nelle violazioni previste dall'articolo 172 del Codice della Strada, con sanzioni amministrative da 81 euro a 326 euro, oltre alla decurtazione di 5 punti dalla patente di guida. Il decreto è sicuramente un cambio di rotta positivo per la sicurezza dei bambini – continua Nesci - in quanto, alla luce dei tragici episodi accaduti purtroppo anche di recente, tramite dei segnali acustici e visivi, faranno sì che il conducente non dimentichi in auto il bambino. Sono anni che sosteniamo azioni ed iniziative sulla sicurezza stradale, il prossimo evento è previsto per il 15 novembre a Roma, con l’organizzazione del 7° Convegno Nazionale Sicurezza Stradale: Direzione Obbligatoria che ospiterà centinaia di ragazzi per sensibilizzarli sul tema”.

Per agevolare le famiglie nell'acquisto dei dispositivi antiabbandono, nel Decreto Fiscale è stato previsto un incentivo di 30 euro per ciascun dispositivo acquistato e nei prossimi giorni saranno esplicate le modalità per ottenere il contributo.

“In Italia la percentuale di decessi di bambini dimenticati un auto è piuttosto bassa fortunatamente – dichiara sulla stessa linea il Vice Presidente Nazionale dell’U.Di.Con., Vincenzo Paldino – la causa di queste tragedie risalirebbe ad un’amnesia dissociativa, provocata da stress o traumi e quindi non paragonabili a semplici dimenticanze. Non possiamo che mostrarci favorevoli al decreto in questione perché questi dispositivi incrementeranno la sicurezza sulle strade. Spesso capita che i bambini non siano trasportati in auto come impone la legge, ma spesso sono tenuti in braccio da qualche passeggero e questi comportamenti mettono a rischio la vita dei bambini, anche solo per una brusca frenata. È ora che i conducenti delle auto smettano di vedere l’istallazione di un seggiolino come un obbligo – conclude Paldino – ma come uno strumento che potrà salvare la vita ai propri figli”.



07/11/2019