ACQUA TORBIDA A CROTONE, U.DI.CON.: “SERVONO IMMEDIATI PROVVEDIMENTI”


click 36 Stampa


CALABRIA

Crotone, 14/11/2018 - “Il Servizio Idrico calabrese e la Sorical, è il caso di dirlo, fanno acqua da tutte le parti” E’ quanto scrive Denis Nesci, Presidente Nazionale dell’U.Di.Con, in una nota in merito alla situazione di disagio in cui si trovano due grossi centri del crotonese.

 

Ancora una situazione di estrema criticità idrica si è venuta a creare nel crotonese e, nello specifico, nei comuni di Melissa e Strongoli. E’ del 13 novembre, infatti, che una ordinanza della Commissione Straordinaria del Comune di Melissa che ordina il divieto di utilizzare -fino a nuova comunicazione- l’uso dell’acqua del pubblico acquedotto per qualsiasi uso”. Tutto ciò - scrive Denis Nesci - causa notevoli disagi a famiglie, esercizi commerciali e scuole dei due centri. E’ grave che questi problemi, che non sono di oggi, siano ancora irrisolti e c’è chi indica la Sorical di una scarsa ed inefficiente manutenzione degli impianti idrici che in Calabria risultano un vero e proprio colabrodo, con guasti quasi giornalieri. La scarsa manutenzione e la situazione creditizia vantata dalla Sorical, che è la Società che gestisce gli impianti idrici di tutta la Calabria, nei confronti di tanti comuni calabresi stanno assumendo un carattere davvero pesante ai cittadini ormai stanchi per la mancanza di un bene primario che dovrebbe essere sempre garantito.

 

E’ un capitolo aperto da anni – continua Nesci - che tiene sotto scacco i cittadini. Quanto accaduto ieri a Strongoli ed a Melissa certifica che in Calabria sulla questione idrica si naviga a vista, non riuscendo a risolvere i problemi dei cittadini ma, anzi, espone gli stessi a notevoli disagi, senza voler mettere in evidenza i seri rischi igienico-sanitari che gli stessi corrono.

 

Per questi motivi – dichiara insieme al Nazionale, il Presidente Provinciale U.Di.Con. Crotone Pietro De Tursi -stiamo predisponendo una dettagliata lettera di protesta indirizzata ai due Enti Comunali ed alle Autorità competenti con la quale chiederemo di far luce su quanto accade e, nel contempo, annunciamo l’avvio di ogni iniziativa volta ad ottenere il risarcimento dei danni subìti da ogni singolo cittadino a causa dei disagi di questi giorni. La Sorical ha il dovere di farsi carico di maggiori investimenti nella rete idrica calabrese che gestisce. La Commissione Straordinaria di Strongoli e la Giunta Municipale di Melissa si facciano portavoce del disappunto dei cittadini, oramai stanchi di subire continui disagi.

 

 

 

 



14/11/2018