Detrazioni solo con pagamenti a mezzo bonifico e moneta elettronica

Con l’avvento del 2020 sono in vigore le nuove regole per i bonus Irpef. Le nuove detrazioni fiscali potranno essere fruite dal contribuente se si pagherà esclusivamente con bonifico o moneta elettronica. Per coloro i quali hanno maturato redditi superiori 120 mila euro e fino ai 240 mila euro le detrazioni saranno in misura ridotta. Superiore ai 240 mila euro saranno pari a zero. Il tetto alle detrazioni non sarà applicato alle spese sanitarie e agli interessi sui mutui accesi. E’ quanto è contenuto nella ultima Manovra di Bilancio approvata dal Governo.

Elenco spese con obbligo di tracciatura per le detrazioni al 19%

Le spese che da quest’anno avranno l’obbligo della tracciabilità per essere detratte al 19% dal pagamento dell’Irpef sono: spese d’istruzione (scolastiche, universitarie); attività sportive per i giovani (calcio, danza, piscina, tennis, ecc;); le spese sanitarie; spese funebri; spese per l’assistenza personale (badanti).

Pagamenti elettronici: le spese mediche escluse 

Invece restano fuori dalle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2020 le spese mediche che possono essere pagate in contanti. Tra queste abbiamo: farmaci; dispositivi medici; visite ed esami nei presidi ospedalieri e nelle cliniche convenzionate con il sistema sanitario nazionale.

Bisogna pagare invece con moneta elettronica tutte le visite specialistiche fatte nelle strutture private o da specialisti privati (es. dietologo, le analisi nei centri privati).

Il limite massimo per le spese veterinarie detraibili passa da 387 a 500 euro con franchigia sempre a 129,11 euro.

Imprese italiane: le detrazioni e le norme antievasione 

Con l’approvazione dell’ultima Manovra di Bilancio 2020 sono previste diverse novità per le imprese italiane. Tra le principali indichiamo: la proroga dell’Iperammortamento; la proroga del super ammortamento; la proroga dell’Industria 4.0; la Flat Tax Partite Iva con regime forfettario al 15% e 5% per le start up.

Tra le principali misure previste per contrastare l’evasione abbiamo: fatturazione elettronica tra privati estesa anche al regime forfettario con ricavi superiori a 30.000; lo scontrino elettronico; la lotteria degli scontrini; la carta unica; la cashless in settori con elevata evasione fiscale.

Casa: le spese detraibili 

Tra le principali agevolazioni fiscali sulle case che toccheranno i consumatori nel 2020 abbiamo: Ecobonus, esteso anche alle diverse tipologie di case popolari, con detrazione fiscale al 65%, che si riduce al 50% per particolari interventi con limite dei 100.000 mila euro; confermato il sismabonus; confermato il bonus ristrutturazioni del 50% fino a 96.000 euro di spesa; il bonus condomini; il bonus mobili ed elettrodomestici fino a 10.000 mila euro di spesa con detrazione fino al 50%; il nuovo bonus facciate al 90%.

Famiglie: le spese detraibili 

Diverse sono le detrazioni Irpef per le famiglie italiane previste nell’ultima Manovra approvata dal Parlamento. Le più importanti avranno come protagonisti giovani, mamme e figli. Tra queste ricordiamo i bonus: asilo nido da 3000 euro; mamma domani da 800 euro;  18 anni;  bebè esteso a tutti; docenti; reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza; la cedolare secca sugli affitti al 12,5%.