Il problema del Wi-fi gratuito

Alla grande maggioranza di noi è capitato e capita di passare diverse ore ad attendere il volo in aeroporto per questioni di coincidenze, ritardi ed inconvenienti vari che si possono verificare. Per ammazzare il tempo capita che ci colleghiamo tramite il nostro dispositivo alla rete wi-fi gratuita messa a disposizione dall’aeroporto. Non tutti i consumatori sanno che questa tipologia di connessione può creare diverse problematiche, alcune delle quali sono proprio di tipo tecnologico.

La questione delle prese Usb

Abbiamo già trattato le prese USB pubbliche, che possono rivelarsi delle perfette porte d’accesso per i cyber criminali. Purtroppo, la stessa cosa vale anche per la connessione ad internet. La maggior parte degli scali internazionali offrono una connessione wi-fi gratuita, l’uso non diligente potrebbe generare un vero e proprio problema di sicurezza.

E i cyber criminali?

I cyber criminali sono coloro che possono trovare negli aeroporti terreno ideale per ricercare informazioni private e dati sensibili. Nonostante gli esperti cerchino di spiegare che queste tipologie di connessioni sono insicure, sono moltissimi i consumatori che ogni giorno frequentano questi spazi con relativo utilizzo della rete wi-fi gratuita pubblica.

Cosa dicono i sondaggi sull’uso del Wi-fi in aereoporto?

I sondaggi condotti da aziende che si occupano di sicurezza informatica hanno messo in evidenza che la problematica passa in secondo piano per la maggior parte dei viaggiatori. La comodità di poter utilizzare internet in maniera gratuita la vince spesso sulla possibilità di poter essere vittima di hacker.

Quali sono le soluzioni per utilizzare la connessione in maniera sicura?

Dobbiamo segnalare delle soluzioni semplicissime a portata di mano per i consumatori per navigare in sicurezza. Se possedete uno smartphone, ma preferite connettervi con tablet o pc, potete attivare l’hotspot. Con questo espediente utilizzerete la vostra connessione dati senza necessità di utilizzo della rete wi-fi gratuita in aeroporto. Un’altra soluzione è comprare e portarsi dietro una chiavetta internet USB. Per ultimo, potete utilizzare una rete virtuale privata (VPN), un servizio che cripta i vostri dati offrendovi protezione e anonimato. Sul web si trovano numerosi siti che danno questi servizi, molti dei quali a pagamento. Con pochi euro di spesa navigherete in sicurezza specie se viaggiate spesso.