UDICON PAVA WWW.FNAPAVIA.COM


click 734 Stampa


LOMBARDIA

Una pensione per chi chiude il negozio

La legge anti-crisi n. del 28 gennaio 2009 - art 19-ter ripristina una speciale forma di indennizzo per i commercianti che, durante questo duro periodo di crisi, sono costretti a chiudere il negozio.

Lo scopo di questa prestazione che è a tutti gli effetti un ammortizzatore sociale, è quello di "accompagnare" fino alla pensione coloro che lasciano DEFINITIVAMENTE l'attività lavorativa.

L'indennizzo destinato a questi piccoli commercianti è pari all'importo dell'assegno sociale (con le rivalutazioni che vengono apportate ogni anno)



Requisiti e condizioni
Per la concessione del particolare beneficio, è necessario che gli interessati, nel periodo tra il 1° gennaio 2009 e il 31 dicembre 2011, posseggano più di 62 anni di età, se uomini, o più di 57 anni, se donne, e vantino un'iscrizione al momento della cessazione dell'attività per almeno 5 anni, in qualità di titolari o collaboratori, nella gestione degli esercenti attività commerciali istituita presso l'Inps.

Per ottenere l'erogazione del beneficio, sono necessari altresì:
- la cessazione definitiva dell'attività commerciale;
- la riconsegna dell'autorizzazione per l'attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (nel caso in cui quest'ultima sia esercitata congiuntamente all'attività di commercio al minuto);
- la cancellazione del titolare dell'attività dal Registro delle imprese presso la Camera di commercio;
- la cancellazione del titolare dal registro degli esercenti il commercio per l’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
- la cancellazione dal ruolo provinciale degli agenti e rappresentanti di commercio.


16/03/2010