AL VIA IL FONDO PER I RISPARMIATORI


click 152 Stampa


Tra gli ultimi decreti attuativi dell’esecutivo presieduto dal dimissionario Giuseppe Conte vi è quello che sancisce l’apertura alle richieste del Fondo Indennizzo Risparmiatori, pubblicato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze sulla Gazzetta Ufficiale n. 195 del 21 agosto 2019.

Il Fondo, istituito con la legge di bilancio 2019 e che ha a disposizione 525 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, intende tutelare e risarcire gli azionisti e i risparmiatori delle banche coinvolte nei crac finanziari verificatisi tra il 16 novembre 2015 e il 1° gennaio 2018, a causa delle violazioni degli obblighi di informazione, correttezza e trasparenza. Il FIR verrà erogato automaticamente agli aventi diritto che hanno un reddito imponibile inferiore ai 35.000 euro o un patrimonio mobiliare inferiore ai 100.000 euro, mentre il restante verrà vagliato da una Commissione tecnica appositamente costituita presso la Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici).

Hanno accesso al Fondo risparmiatori persone fisiche, imprenditori individuali, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e piccole imprese (con meno di 10 dipendenti e fatturato inferiore a 2 milioni di euro), che potranno ottenere il 30% del costo di acquisto (per un limite massimo di 100.000 euro) se risparmiatori, o il 95% del costo di acquisto (per un limite massimo di 100.000 euro) se obbligazionisti subordinati.

Sarà possibile presentare domanda esclusivamente per via telematica, per 180 giorni a partire dal 21 agosto 2019, attraverso il sito fondoindennizzorisparmiatori.consap.it , previa registrazione e caricamento della documentazione richiesta.



22/08/2019