IV MUNICIPIO DI ROMA, TAGLI ORE ASSISTENZA DISABILI A SCUOLA, U.DI.CON.: “BASTA RATTOPPI”


click 203 Stampa


05/08/2019 – “È inconcepibile che un settore così importante e delicato come l’aiuto a bambini e ragazzi diversamente abili venga trattato con tanta superficialità – scrive in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci – ad un mese dalla ripresa delle scuole, l’assistenza farà riferimento ad un bando vecchio di un anno e rattoppato a suon di proroghe. Questa situazione evidenzia, come se ce ne fosse ancora bisogno, l’inettitudine di un’amministrazione, quella pentastellata, che tanto al Campidoglio quanto nei municipi sta brillando per faciloneria e mancanza di programmazione”.

Con l’anno scolastico alle porte, il Municipio IV di Roma ha pubblicato il bando per l’affidamento del servizio di assistenza degli alunni disabili nelle scuole del Tiburtino, originariamente pensato per il periodo che va dal novembre 2018 al giugno 2019, ma rinviato per lungaggini amministrative; l’atto, però, non tiene in conto che il numero di utenti previsti è in aumento dalle 373 unità dell’anno scolastico 2018/2019 a 397 dell’anno 2019/2020.

“Come conseguenza, si avrà una diminuzione del monte ore da 13 a 10, mettendo ulteriormente in difficoltà le famiglie e, soprattutto, i ragazzi coinvolti – continua Nesci – in un territorio dal tessuto già fragile come quello del IV Municipio. Ci auguriamo che l’amministrazione si attivi al più presto per reperire le risorse economiche necessarie al ripristino del numero di ore e, contestualmente, inizi un percorso di assegnazione ponderato, invece che affidarsi a rinvii e rammendi dell’ultimo minuto, ne va del benessere dei bambini. L’U.Di.Con. è da anni impegnata nel sociale, ci occupiamo tra le tante tematiche proprio di assistenza ai disabili con laboratori post scolastici, come nel progetto intitolato Quello che le persone non dicono, ma non solo. Se le Istituzioni, però, non fanno da motore propulsivo sulle attività relative a queste tematiche – conclude Nesci – avremo sempre inclusione pari a zero”.



05/08/2019