SPESA PER LE FAMIGLIE STABILE MA OCCORRE FARE DI PIŁ


click 38 Stampa


L’Istat ha diramato oggi i dati della spesa media mensile delle famiglie relativa ai consumi per il 2018, che si è attestata intorno ai 2.571 euro mensili in valori correnti, rimanendo quindi sostanzialmente invariata rispetto al 2017 (+0,3%), quando era cresciuta dell’1,6% sul 2016, spiega in una nota il Presidente di U.Di.Con. Denis Nesci.

La spesa, precisa l’Istituto di Statistica, è ancora lontana dai livelli del 2011 (2.640 euro mensili), cui avevano fatto seguito due anni di forte contrazione.

La composizione della spesa resta sostanzialmente immutata per gli italiani: i consumatori infatti, rispetto al 2017, spendono per la maggior parte nell’abitazione, che attualmente costituisce la quota più rilevante della spesa totale, pari al 35,1%, seguita dalla spesa per i prodotti alimentari e quella per le bevande analcoliche.

Per questi motivi, continua Nesci, ci aspettiamo maggiori e più mirati interventi da parte del Governo per cercare di venire incontro ai cittadini e rendere più leggera nelle loro tasche la spesa per la casa principale.

Un altro dato che ci preoccupa è relativo alla distribuzione geografica dei consumi: come in passato, infatti, i livelli di spesa più elevati e superiori alla media nazionale, si registrano nel nordovest, nel nord-est e nel centro; più bassi, e inferiori alla media nazionale, nel sud e nelle isole.



11/06/2019