RAPPORTO DEFICIT/PIL 2018, STIME AL RIBASSO


click 97 Stampa


Grande attesa per il comunicato odierno in cui l’Istat esamina il rapporto deficit/Pil del 2018. Nell’anno da poco conclusosi, infatti, il Pil è aumentato soltanto dello 0,9%, sottolinea l’Istituto, evidenziandosi così un netto rallentamento rispetto al 2017, in cui era stato raggiunto il rapporto del +1,6%.

In questo scenario, la domanda interna ha contribuito positivamente alla crescita del Pil per 1,0 punti percentuali (+0,9 al lordo della variazione delle scorte) e la domanda estera netta negativamente, per 0,1 punti.

La crescita dell’economia, spiega sempre l’Istat, è quindi proseguita segnando tuttavia un rallentamento rispetto al 2017.

L’indebolimento di questa fase appare dovuta ad un ridimensionamento della componente dei consumi privati, a riprova del fatto che peggiora la situazione delle famiglie italiane e la loro disponibilità al consumo e all’acquisto.

Anche per quanto riguarda le esportazioni si segnala una decelerazione e l’apporto della domanda estera netta al Pil è divenuto lievemente negativo.

A contribuire, infine, al trend negativo registrato, la pressione fiscale che purtroppo rimane stabile, e non accenna a ridursi.

Peggiora quindi sempre di più la situazione per i consumatori italiani e la loro propensione alla spesa, mentre la crescita del debito pubblico non fa ben sperare per l’economia italiana che continua ad arrancare.



01/03/2019