CARRELLO DELLA SPESA, MIGLIORAMENTI PER LE TASCHE DEGLI ITALIANI


click 84 Stampa


Anche questa settimana l’U.Di.Con. mostra il prospetto del monitoraggio dei prezzi dei prodotti che i consumatori italiani metteranno nel loro carrello della spesa. Segnaliamo un lieve aumento del +1,3 % del prezzo delle patate, inoltre, anche se di basso impatto per i portafogli dei consumatori, rileviamo un piccolo rincaro dei beni di prima necessità come pasta e pane anche se rispettivamente solo del + 0,3 % e +0,2 %.

Dati rilevanti e positivi li troviamo invece nella diminuzione dei costi dell’insalata e del pollo rispettivamente del -6,90 % per la prima, e del -5,80 % per il secondo. Non possiamo ancora gioire del notevole ribasso dei prezzi del reparto ortofrutticolo che troviamo sceso del -8,90%, in quanto va a risanare il notevole aumento che abbiamo subito nelle settimane precedenti, ricordando comunque ai nostri lettori che è sempre buona abitudine, sia per le tasche che per la salute, consumare frutta e verdura di stagione.  Altre buone notizie, seppur piccole, da poter comunicare ai nostri consumatori, sono il ribasso di uno dei prodotti di prima necessità come ad esempio il latte che troviamo sceso del -0,30%; gli altri dati in miglioramento riguardano le uova che scendono del -0,70% ed alimenti più elaborati come i formaggi, nello specifico il parmigiano reggiano è sceso del -0,40 %. Per il resto dei prodotti che rientrano nella spesa quotidiana delle famiglie non ci sono state variazioni. Infine, dal risultato dei nostri calcoli questi cambiamenti non variano in gran modo la soglia della spesa media delle famiglie italiane, modificandola solo di pochi euro rispetto alla settimana precedente, riportandola in positivo per un ammontare di Euro 59,61 per una famiglia di 4 persone.

Come ogni settimana è cura della nostra associazione monitorare costantemente i prezzi dei prodotti alimentari, in modo da poter aiutare i consumatori a muoversi con maggiore consapevolezza negli acquisti di tutti i giorni.



25/02/2019