DIAMANTI, U.DI.CON.: ôSUBITO INCONTRO CON ISTITUTI BANCARI. VALUTIAMO COSTITUZIONE PARTE CIVILE".


click 422 Stampa


Roma, 20/02/2019 – “Quella dei diamanti è una battaglia che ci vede protagonisti da diverso tempo al fianco dei consumatori, ora tutti i nodi stanno venendo al pettine e non possiamo fare a meno di continuare a schierarci dalla parte di coloro che hanno perso molti soldi – scrive in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci - bisogna capire a chi siano da imputare le responsabilità, ma ciò che mi colpisce è il ruolo che avrebbero avuto gli istituti di credito in questa vicenda, vista la fiducia con la quale gli utenti interagiscono con loro”.

Tanti clienti per investimenti di milioni di euro in diamanti che, secondo quanto risultato dall’inchiesta della Procura di Milano, sarebbero stati truffati. Pare, infatti, che i diamanti fossero effettivamente autentici, ma che avessero, in ogni caso, un valore diverso.

“Chiediamo un incontro con gli istituti di credito coinvolti oltre che la restituzione di tutto quello che, di fatto, è stato tolto dalle tasche dei cittadini. Vogliamo vederci chiaro per capire da quale lato i cittadini dovranno voltarsi per riavere i propri soldi – conclude Nesci - i nostri legali sono al lavoro per studiare la migliore strategia per tutelare i consumatori, sicuramente stiamo valutando di costituirci come parte civile”.



20/02/2019