FAKE?! ANCHE NO, GRAZIE!


click 319 Stampa


Whatsapp  è  di certo la rivoluzione del secolo. Lo utilizziamo tutti, dai più piccoli fino ai più grandi, per la scuola, per il divertimento e anche per il lavoro. Ma purtroppo, come ogni rivoluzione ha il suo tallone di Achille, ovvero le Fake News.  Ad aiutare i falsari sono proprio le garanzie di sicurezza del popolare servizio di messaggistica, che da qualche anno cripta le conversazioni per proteggere la privacy dei suoi miliardi di utenti. Ma per combattere questo problema ci hanno pensato i ricercatori di Cambridge. Essi infatti hanno inventato per esempio un videogame, che potesse aiutare le persone ad avere maggiore consapevolezza delle Fake News. Il gioco si chiama Bad News e alla base ha l'idea di insegnare qualcosa sulle varie tecniche di disinformazione e su come queste vengono messe in atto. Il progetto Bad News si basa sulla teoria di un concetto di psicologia sociale: l’inoculazione, ovvero avvertire preventivamente le persone ed esporle a una debole dose di disinformazione le incoraggerà a coltivare le difese mentali contro di essa, lasciandole meglio preparate. L’idea per ora è quella di diffondere il gioco gratuito nei paesi dove Whatsapp rappresenta un importante mezzo di comunicazione. A cominciare dall’India che, con oltre 200 milioni di utenti, è il più grande bacino di utenza mondiale del canale di messaggistica, fino a poi toccare anche il nostro Paese tricolore.



30/01/2019