MASTERCARD MULTATA PER 570 MILIONI DI EURO


click 305 Stampa


Secondo la Commissione Europea la Mastercard Incorporated ha violato le norme europee dell’Antitrust. Una violazione che costa alla Società Per Azioni una multa di 570 milioni di euro in quanto Mastercard avrebbe ostacolato l’accesso ai servizi di pagamento con carta transfrontaliera portando a una crescita esponenziale dei prezzi sia per i commercianti che per i consumatori. Il mercato, seguendo le regole imposte da Mastercard, subisce una segmentazione artificiale e la concorrenza transfrontaliera risulta limitata. La società, infatti, avrebbe obbligato le banche dei vari negozianti a tariffe fisse, più esattamente ad acquisire le commissioni di interscambio del Paese in cui si trovava il rivenditore, ed avrebbe impedito di scegliere condizioni migliori messe a disposizioni dalle altre banche. Questo sistema non danneggia soltanto i commercianti e tutti i consumatori, ma l’intera economia attraverso un incremento dei prezzi e delle tariffe. L’indagine della Commissione Europea risale al 2013 e la sanzione riguarda un periodo di tempo limitato. Si spera che prima o poi si arrivi ad abolire del tutto le tariffe sulle transazioni che non rappresentano altro che una sopratassa.



24/01/2019