ALTA VELOCITÀ, U.DI.CON.: “VERGOGNOSO PAGARE PER UN SERVIZIO INESISTENTE”


click 200 Stampa


Roma, 8/09/2018 – “Un weekend nero per tutti quei viaggiatori che tra ieri e oggi hanno prenotato il treno Alta Velocità – scrive in una nota il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con. Denis Nesci – ritardi di più di tre ore che hanno coinvolto anche i viaggiatori di altre tratte in transito vicino il guasto, a causa dell’ingorgo che si è creato sui binari. Stando a quanto riportato dai media, molti cittadini, ormai a pochi chilometri dalla destinazione, si sono addentrati disperati nelle campagne pur di allontanarsi dall’ingorgo e non è ammissibile una situazione del genere che mette in pericolo la sicurezza dei cittadini”.

 

Ieri è iniziato il caos totale sulle rotaie che collegano gli spostamenti dei viaggiatori su tutto il territorio nazionale e la causa scatenante risalirebbe ad un guasto alla linea elettrica di alimentazione dei treni nei pressi di Settebagni. Anche nella stazione Termini, a Roma, i tabelloni non indicavano il corretto stato di ritardo dei treni Alta Velocità, per non parlare dei regionali che non erano proprio indicati. Oggi purtroppo il caos continua.

 

“E’assurdo quanto sta accadendo da ieri nelle stazioni dei treni ed ancor di più sui binari – continua Nesci – una situazione vergognosa che ha creato non pochi disagi ai viaggiatori che dovevano prendere un treno, chi per raggiungere la famiglia, chi per prendere un aereo, chi per farsi un weekend dopo una settimana di lavoro. Non si può fermare una Nazione per un guasto ad una linea elettrica a causa dell’assenza di personale tecnico idoneo all’assistenza. Sul web si è scatenato il panico perché non solo per usufruire dell’Alta Velocità si paga un biglietto non proprio economico, ma ad oggi mi chiedo Per quali servizi in più?Per usufruire di un servizio praticamente inesistente, che non è all’altezza del prezzo pagato. Non possiamo permettere che nel 2018 accadano questi episodi e per questo motivo – conclude Nesci – chiediamo il totale rimborso del biglietto per tutti i viaggiatori che hanno avuto molti disagi e noi come U.Di.Con. continueremo a monitorare la situazione e a garantire la loro assistenza a 360 gradi”.



08/09/2018