PROCEDURE DI PRESENTAZIONE DOMANDE GARANZIA GIOVANI (ABRUZZO-CALABRIA-LAZIO)


click 877 Allegato Stampa


La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, deve pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 20 luglio 2018.

 

REQUISITI E CONDIZIONI DI AMMISSIONE

Ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:

a) essere cittadini italiani;

b) essere cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea regolarmente residenti in Italia;

c) essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;

d) essere iscritti al Programma “Garanzia Giovani” (da effettuarsi sul sito internet www.garanziagiovani.gov.it), aver firmato il Patto di Servizio ed essere stati “presi in carico” dal CPI e/o Servizio competente;

e) non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata;

f) essere disoccupati ai sensi dell’articolo 19 del decreto legislativo 150/2015 del 14 settembre 2015 e successive modifiche e integrazioni;

h) non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);

i) non essere inseriti in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l’esercizio della professione o per il mantenimento dell’iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;

l) non essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare, in quanto misura formativa.

I requisiti di partecipazione richiesti dalla Garanzia Giovani devono essere posseduti all’avvio del percorso in “Garanzia Giovani” (inteso come momento procedurale che si apre con l’adesione sui portali e si chiude con la presa in carico da parte di un CPI, e con la sottoscrizione del Patto di Servizio), e all’inizio della misura del servizio civile nazionale. I requisiti di cui alle precedenti lettere a), b), c) ed e) devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:

a) abbiano già prestato servizio civile nazionale per l’attuazione del Programma Garanzia Giovani; oppure abbiano interrotto il predetto servizio prima della scadenza prevista, o che alla data di presentazione della domanda siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale per l’attuazione del programma europeo Garanzia Giovani;

b) abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi. Non costituisce causa ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile nazionale per la partecipazione al Programma Garanzia Giovani l’aver già svolto il servizio civile nazionale ai sensi della legge n. 64 del 2001, oppure nell’ambito del progetto sperimentale europeo IVO4ALL e nei progetti dei Corpi Civili di Pace o aver interrotto il servizio civile nazionale svolto nell’ambito della Garanzia Giovani per motivi non imputabili ai volontari.

 

SELEZIONE DEI CANDIDATI

La selezione dei candidati è effettuata, ai sensi dell’art. 8 del decreto legislativo n. 77 del 2002, dall’ente che realizza il progetto.

L’ente cui è rivolta la domanda verifica in capo a ciascun candidato la sussistenza dei requisiti previsti dall’art. 3 del presente bando, ad esclusione dei requisiti di occupazione, istruzione e formazione dichiarati dai candidati sotto forma di autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000 in sede di presentazione della domanda (All.2).

L’ente dovrà inoltre verificare che: al precedente articolo 4; mento di identità in corso di validità; dall’interessato e dalla presa in carico da parte del CPI e/o Servizio competente.

Sono causa di esclusione dalla selezione, oltre la mancanza di uno dei requisiti di cui all’art.3:

  • la mancata sottoscrizione della domanda e/o la presentazione della domanda fuori termine
  • il mancato invio del patto di servizio e della presa in carico

E’ sanabile da parte dell’ente destinatario della domanda il mancato invio della fotocopia del documento di identità, ovvero la presentazione di una fotocopia di un documento di identità scaduto.

 Delle eventuali cause di esclusione è data comunicazione all’interessato, al CPI e/o Servizio competente a cura dell’ente.

I candidati si attengono alle indicazioni fornite dall’ente medesimo in ordine ai tempi, ai luoghi e alle modalità delle procedure selettive. I candidati devono presentarsi al colloquio per le selezioni secondo le date previste dal relativo calendario pubblicato sulla Home Page del sito ufficiale dell’ente.

La pubblicazione del calendario ha valore di notifica della convocazione e i candidati che, pur avendo inoltrato domanda, non si presentano al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, sono esclusi dalla selezione per non aver completato la relativa procedura.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di partecipazione, che deve essere presentata previa iscrizione al Programma Garanzia Giovani, firma del Patto di Servizio e “presa in carico” da parte del CPI e/o Servizio competente, deve essere indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto e deve pervenite allo stesso entro e non oltre le ore 14.00 del 20 luglio 2018.

Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione. La domanda, firmata dal richiedente, deve essere:

- redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 2 al presente bando, attenendosi scrupolosamente alle istruzioni in calce al modello stesso ed avendo cura di indicare la sede per la quale si intende concorrere;

- accompagnata da fotocopia di valido documento di identità personale;

- corredata dalla scheda di cui all’Allegato 3, contenente i dati relativi ad eventuali titoli posseduti;

- corredata da copia del Patto di servizio, esclusivamente relativo alla misura Garanzia Giovani, sottoscritto dall’interessato e da altra documentazione attestante la presa in carico da parte del il CPI e/o Servizio competente.

Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

1) con Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;

2) a mezzo “raccomandata A/R”;

3) mediante consegna a mano.

E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale da scegliere tra quelli inseriti nel presente bando. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nel presente bando, indipendentemente dalla effettiva partecipazione alle selezioni. La mancata indicazione della sede per la quale si intende concorrere non è motivo di esclusione. È cura dell’ente provvedere a far integrare la domanda con l’indicazione della sede, ove necessario. La mancata sottoscrizione e/o la presentazione della domanda fuori termine è causa di esclusione dalla selezione. Non è causa di esclusione il mancato invio della fotocopia del documento di identità, ovvero la presentazione di una fotocopia di un documento di identità scaduto

NOTE

Note all’art.3 del bando. Per presentare domanda di partecipazione ai progetti di servizio civile nazionale nell’ambito del PON IOG i candidati devono essere iscritti al Programma Garanzia Giovani, (da effettuarsi sul sito internet www.garanziagiovani.gov.it), aver firmato il Patto di Servizio ed aver effettuato la “presa in carico” presso il CPI e/o Servizio competente in data antecedente alla presentazione della domanda stessa, nonché di aver compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni) anno di età alla data di presentazione della domanda (adeguamento alla recente giurisprudenza in materia del Consiglio di Stato, ed in particolare alle sentenze n. 1284 e n. 1291 del 5 marzo 2010). I requisiti di partecipazione devono essere posseduti all’avvio del percorso in Garanzia Giovani, (inteso come momento procedurale che si apre con l’adesione sui portali e si chiude con la presa in carico da parte di un CPI, e con la sottoscrizione del Patto di Servizio) ed al momento dell’inizio della misura “Servizio civile nazionale”. I requisiti previsti alle lett. a), b), c) ed e) devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e mantenuti durante tutto il periodo del servizio, a pena di decadenza. Non possono presentare domanda: gli appartenenti a corpi militari o alle forze di polizia; i volontari che alla data di presentazione della domanda siano già impegnati in progetti di servizio civile nazionale ivi compresi quelli attuati nell’ambito della Garanzia Giovani e quelli relativi ai Corpi Civili di Pace (non è possibile cioè interrompere il servizio per partecipare alle selezioni per un nuovo progetto). Sono ammessi alla realizzazione dei progetti tutti i giovani cittadini italiani e comunitari regolarmente residenti in Italia senza distinzione di sesso. Per i cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia la residenza deve essere intesa come il luogo in cui la persona vive, dimostrabile attraverso un documento, ad esempio un permesso di soggiorno, la registrazione nel Comune, l’indirizzo permanente. Possono presentare domanda anche i giovani che hanno già svolto il servizio civile nazionale e anche coloro che, per qualsiasi motivo, dopo averlo iniziato lo hanno interrotto. Possono, altresì, presentare domanda i giovani che hanno dovuto interrompere il servizio civile nazionale attuato nell’ambito della Garanzia Giovani per motivi a loro non imputabili.

 

Note all’art.4. Le domande, redatte secondo il modello di cui all’allegato 2 e corredate dalla dichiarazione di cui all’allegato 3 del presente bando, della copia del Patto di Servizio e della presa in carico sottoscritti con il CPI e/o Servizio competente, nonché dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, debbono pervenire all’ente che realizza il progetto entro il termine perentorio delle ore 14.00 del 20 luglio 2018. Il patto di servizio e la presa in carico devono essere riferiti esclusivamente alla misura Garanzia Giovani e non alla disoccupazione ordinaria. I modelli di cui agli allegati 2 e 3 possono essere scaricati dal sito internet del Dipartimento. La mancata produzione dell’Allegato 3 non è causa di esclusione dalle selezioni. La mancata produzione del Patto di Servizio e della presa in carico firmati con il CPI e/o Servizio competente è causa di esclusione dalla selezione da parte dell’ente. La tempestività delle domande è accertata dall’ente che realizza il progetto mediante:

  • apposizione sulle stesse del timbro recante la data di acquisizione per le domande in formato cartaceo;
  • verifica della data e dell’orario di recezione risultante dal server per le domande via PEC.

Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle indicate all’articolo 4 del presente bando non saranno prese in considerazione. I titoli che si ritengono utili ai fini della selezione possono essere elencati in un curriculum vitae reso sottoforma di autocertificazione. E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nel presente bando.



23/06/2018 Allegato