FINECO INTRODUCE COMMISSIONI SU PRELIEVI ATM, U.DI.CON.: CONSENTIRE RECESSO E INOLTRARE INFORMATIVA


click 1244 Stampa


“Con l’introduzione, a partire del mese di ottobre, delle commissioni per operazioni di prelievo presso gli sportelli ATM di Fineco, riteniamo sia necessario prevedere un termine non inferiore a trenta giorni per il recesso dai relativi servizi nei confronti dei consumatori che non vorranno più continuare nel rapporto con Fineco – dichiara in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci – oltre questo periodo di recesso, è necessario che la banca preveda una campagna informativa utile per informare nel dettaglio tutti gli utenti”.

La notizia è impazzata sul web ed ha trovato conferma poi sul sito della stessa Fineco. Ai prelievi sul circuito BANCOMAT di importi inferiori a 100 euro sarà applicata una commissione di 0,80 cent/E, mentre per i prelievi sul circuito VPAY e VISADEBIT, la commissione sarà di 1,45 Euro.

"E' stata giustificata questa applicazione, con l’art. 3 del regolamento 751/2015/UE sulle commissioni interbancarie, eppure la norma citata non impone l’adozione di alcuna commissione minima, ma un tetto massimo alle commissioni, semmai – conclude Nesci – attendiamo risposte in merito a quanto richiesto, in maniera tale da usufruire dei nostri mezzi per tutelare, laddove necessario, i cittadini”.



17/11/2017