FALLIMENTO MONARCH, U.DI.CON.: “RIPERCUSSIONI ANCHE PER CITTADINI ITALIANI”


click 751 Stampa


“Ci saranno ripercussioni anche per coloro che partiranno dall’Italia, dopo il fallimento della compagnia aerea Monarch – ha scritto in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci – l’Italia e i viaggiatori italiani sono direttamente interessati dato che, la compagnia, ha tra le sue rotte gli aeroporti di Roma Fiumicino, Napoli, Torino, Venezia e Verona”.

Le compagnie aeree del gruppo Monarch, a causa di grandi problemi finanziari, hanno smesso di operare proprio da questa mattina e senza preavviso alcuno. Questo non farà altro che creare delle grandi ripercussioni per tutti i passeggeri che avevano deciso di scegliere la Monarch per i loro viaggi, per non parlare di coloro che proprio nel corso di questa mattinata, per lavoro o per piacere erano in partenza.

“È necessario, dunque, correre ai ripari e capire quali tutele mettere in campo per coloro che avevano prenotato voli con il gruppo inglese Monarch – conclude Nesci – chiediamo intanto all’ENAC di vigilare sull’accaduto, in maniera tale da garantire ai consumatori tutte le misure idonee a garantire i diritti dei passeggeri”.



02/10/2017