ROGHI SUL VESUVIO, U.DI.CON.: “ATTENZIONE A COSA È ANDATO A FUOCO”


click 411 Stampa


COMUNICATO STAMPA

Roma, 25/07/2017 – “Negli incendi sul Vesuvio pare siano andati a fuoco materiali pericolosi per l’ambiente, oltre che per la salute delle persone – ha scritto in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci – scarti industriali di aziende tessili, lastre e tubi di amianto, pneumatici, solventi, barattoli di vernice, televisori e altre tipologie di rifiuti”.

Tra i tanti roghi che hanno interessato il Vesuvio, a bruciare è anche la salute delle persone, coinvolte, loro malgrado, in un ennesimo episodio di scellerata gestione dei rifiuti. La popolazione residente ha, dunque, respirato per giorni sostanze tossiche.

“Bisogna chiarire la tossicità dei fumi e quantificare gli eventuali rischi per i cittadini e si deve fare in brevissimo tempo – conclude il Presidente Nesci – oltre a risolvere il problema è necessario identificare i responsabili, bonificare la zona e soprattutto evitare che l’evento si ripeta altre volte”.



25/07/2017