GUASTO FRECCIAROSSA, U.DI.CON: ďA REPENTAGLIO LA SICUREZZA DEI PASSEGGERI, CHIEDIAMO INDENNIZZO"


click 321 Stampa


Roma, 17/07/2017 – “Nell’era del digitale le informazioni e le foto viaggiano ad una velocità record, non come il Frecciarossa diretto a Bologna che questa mattina è rimasto tre ore fermo sotto la galleria, un incubo per i passeggeri che attraverso i social denunciavano la situazione – afferma Denis Nesci, Presidente Nazionale dell’Unione per la difesa dei consumatori – siamo rimasti colpiti dalla gestione dei soccorsi, soprattutto perché l’evento doveva richiedere un intervento con navette per mettere al sicuro i passeggeri che transitavano nella galleria al buio e senza aria”.

Il Frecciarossa Salerno-Milano 9514 è rimasto bloccato per oltre tre ore in una galleria tra Castello e San Piero a Sieve, a causa di un guasto che avrebbe prodotto la mancanza di elettricità a bordo. Ciò ha arrecato gravissimi disagi ai passeggeri che sarebbero rimasti per ore al buio e senza aria condizionata.

Abbiamo provveduto ad inviare una richiesta di chiarimenti a Trenitalia e Ferrovie dello Stato, inoltre –continua Nesci – chiederemo che, oltre al rimborso del biglietto, sia concesso ai passeggeri un indennizzo ulteriori per i disagi”.



17/07/2017