BANCHE VENETE, U.DI.CON.: “AL PRIMO POSTO LA TUTELA DEI RISPARMIATORI”


click 787 Stampa


COMUNICATO STAMPA

Roma, 26/06/2017 - “Ci auguriamo sia vero quanto dichiarato da Banca d’Italia che assicura la tutela di tutti i risparmiatori – ha scritto in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci – se questa soluzione della crisi della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca porterà realmente a questo risultato non potremo fare altro che ritenerci soddisfatti, ma se anche un solo utente dovesse pagare di tasca propria gli errori di altri allora ci faremo sentire”.

È stata avviata la liquidazione coatta di Veneto Banca e di Banca Popolare di Vicenza e la cessione delle parti “buone” ad Intesa San Paolo. Finalmente una svolta, arrivata come ha spiegato anche Bankitalia, a seguito delle decisioni delle Autorità europee e in conformità con il Decreto Legge del 25 giungo 2017.

Abbiamo appreso della clausola risolutiva che prevede l’inefficacia del contratto qualora il decreto non fosse convertito in legge o comunque fosse convertito con modifiche, per questo – continua Nesci – facciamo un appello affinchè non venga perso ulteriore tempo, non possiamo permetterci di far saltare un accordo così importante per i consumatori”.



26/06/2017