U.DI.CON.: INACCETTABILE LO SMANTELLAMENTO DEL LABORATORIO DI ANALISI DEL GRASSI DI OSTIA


click 796 Stampa


Ostia, 04/04/2017 – Non possiamo accettare che un servizio primario e fondamentale come quello fornito dal laboratorio di analisi del Grassi di Ostia venga smantellato. Una struttura sulla quale sono stati investiti milioni di euro è ora al centro di una manovra di tagli al sistema sanitario, – sottolinea il Presidente Nazionale U.Di.Con., Denis Nesci – va considerato un aspetto fondamentale, ossia il tempo di attesa dei risultati che sarà sicuramente superiore a quello finora impiegato prevedendo infatti un trasporto dei prelievi sulla struttura più vicina, l’ospedale San Camillo, - continua Nesci - a ciò si aggiunge l’impossibilità di poter controllare i risultati online, come invece avveniva per il Grassi”.

Le ragioni che hanno portato alla chiusura del laboratorio di analisi del Grassi di Ostia sembrano poco chiare, visto che tale manovra non ha portato ad alcun beneficio a livello economico. Il trasporto dei campioni a Roma e l’incomprensibile decisione di smantellare un laboratorio che forniva ai cittadini un rapporto diretto e istantaneo per il riscontro di anomalie, non può che essere oggetto di grandi perplessità.

Cosa succederà ai pazienti che abitualmente si recavano al Grassi di Ostia? – si domanda Tiziana Santoriello, responsabile U.Di.Con. per la sede di Ostia – non è chiaro quale sia lo scopo di questa manovra, né tanto meno quali siano i vantaggi che dovrebbero derivarne. Non è possibile accettare questo tipo di scelta, invitiamo i cittadini a recarsi presso la nostra sede per segnalarci i problemi derivanti dalla chiusura, chiederemo inoltre un incontro alle istituzioni per segnalare le ricadute di una manovra che reputiamo azzardata e inopportuna”.



04/04/2017