L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA INTERVIENE A FAVORE DELLE POPOLAZIONI COLPITE DAL TERREMOTO


click 1784 Stampa


In seguito al sisma che ha sconvolto alcuni comuni del centro Italia lo scorso 24 agosto, l’Autorità per l’energia ha ritenuto opportuno sospendere, attraverso una delibera, la fatturazione e il pagamento delle bollette di luce, gas e acqua a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.

Tale delibera, approvata d’urgenza nel Consiglio del 25 agosto, riguarda tutte le utenze appartenenti ai comuni danneggiati dal terremoto e comprende le forniture di energia elettrica, gas ( compresi gpl e altri gas distribuiti per mezzo di reti canalizzate) e servizio idrico integrato.

La misura adottata dall’Autorità, attraverso la sospensione dei termini di pagamento delle fatture emesse o da emettere a partire dal 24 agosto 2016, è solo un primo provvedimento d’urgenza a cui potrebbero far seguito la possibile introduzione di agevolazioni di natura tariffaria, come precedentemente  accaduto per le popolazioni colpite nelle regioni Abruzzo, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto nel corso degli anni precedenti.

Rinnoviamo la nostra vicinanza a tutti i cittadini, con la speranza che azioni come quella promossa dall’Autorità possano essere adottate anche dalle altre aziende, al fine di dare almeno un po’ di sollievo ad un Paese che sta ancora piangendo le proprie vittime.



30/08/2016