ARRIVA IL TAGLIANDO ELETTRONICO


click 1300 Stampa


A partire dal 18 ottobre 2015 per gli assicurati arriverà un piccolo cambiamento. Gli automobilisti non saranno  più obbligati ad esporre sul parabrezza del proprio veicolo il tradizionale tagliando cartaceo che certifica la corretta copertura assicurativa per la responsabilità civile, in quanto i controlli sulla RC auto diverranno elettronici, di fatto si passerà al tagliando elettronico e sarà sufficiente solo effettuare il pagamento.

L’iniziativa ha come obiettivo quello di ridurre il numero di frodi assicurative: a differenza del talloncino cartaceo, il tagliando elettronico non potrà essere falsificato. Maggiori controlli permetteranno di identificare chi non paga l’assicurazione, ma in particolar modo limiteranno la necessità di ricorrere al Fondo di garanzia per le vittime della strada, qualora si dovessero verificare incidenti con auto non assicurate, determinando un abbassamento dei costi.

I nuovi controlli avverranno attraverso la lettura elettronica della targa che potrà essere effettuata di persona dalle Forze dell’Ordine nel corso di un posto di blocco, oppure su segnalazione dei dispositivi elettronici di rilevazione a distanza come Autovelox, Telepass, Tutor e telecamere per le zone Ztl.  

Incrociando i dati contenuti nella banca dati della Motorizzazione civile e nella banca dati “Sita”, creata dall’ANIA per raccogliere tutte le informazioni sulle coperture assicurative, sarà possibile avere un quadro completo della situazione assicurativa del veicolo e verificare la regolarità della copertura.

La buona notizia è che fin dalla fase di transizione non si potranno ricevere multe per la mancata esposizione del tagliando. In caso di incidente per identificare la compagnia degli altri veicoli coinvolti, sarà sufficiente chiedere all’altro conducente il certificato di assicurazione che dovrà sempre essere presente a bordo del veicolo e che attesta l’esistenza della copertura RC auto, oppure la polizza o la quietanza di pagamento, due documenti che invece non sarà necessario possedere obbligatoriamente a bordo del veicolo.

 



12/10/2015