CELERE INTERVENTO DELLA CAPITANERIA DI PORTO ALLA NOSTRA SEGNALAZIONE DI INQUINAMENTO


click 832 Stampa


Siamo soddisfatti della rapidità con cui la Regione e la Capitaneria di Porto sono intervenute per arginare il problema che avevamo segnalato, relativo al sospetto inquinamento delle acque del litorale calabrese nel tratto Joppolo-Nicotera, il nostro auspicio– afferma il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con., Denis Nesci – è che la sinergia instaurata proprio in questa occasione possa essere l’inizio di una cooperazione tra istituzioni e associazioni per risolvere difficoltà più importanti presenti nel territorio, soprattutto nel tratto compreso tra Nicotera Marina e il  Porto di Gioia Tauro”.
Il report inviato dalla Capitaneria di Porto, a seguito della segnalazione inviata dall’associazione relativa ad un presunto inquinamento causato da uno scolo sospetto che sfociava direttamente in mare nel tratto Joppolo-Nicotera, fa tirare un sospiro di sollievo. 
Dalle verifiche condotte nei giorni successivi alla denuncia, è stato accertato che il torbido ruscello era causato da una rottura accidentale dell’impianto idrico dell’acqua potabile che è stato immediatamente riparato, con successivo sopralluogo di verifica.
Invitiamo tutti i cittadini a filmare e fotografare casi analoghi che saranno segnalati alle autorità competenti – continua Denis Nesci – è dovere di ognuno di noi  salvaguardare e proteggere l’ambiente in cui vive”. 



22/07/2015