PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE


click 813 Stampa


Nuova sanzione da parte dell’Antitrust per Dieffe e Volley Srl per un totale di 90 mila euro per pratiche commerciali ritenute scorrette. A giudizio dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato le società multate vendevano prodotti domestici direttamente presso le abitazioni dei consumatori attraverso il pretesto della consegna gratuita di una fidelity card o un catalogo omaggio.

La Volley S.r.l, sanzionata per 20 mila euro, attraverso la consegna di un buono sconto gratuito, spingeva l’utente alla sottoscrizione di un contratto che prevedeva l’acquisto di prodotti per la casa. In alcuni casi i consumatori hanno acquistato immediatamente i prodotti per l’importo indicato sul modulo poiché minacciati dai rappresentanti della società, la quale avrebbe intrapreso azioni legali per il recupero del credito vantato.

Analogo meccanismo quello attuato dalla Dieffe S.r.l, la quale proponeva, attraverso telemarketing e visite presso le abitazioni dei consumatori, un catalogo che avrebbe permesso l’acquisto di articoli per la casa con sconti elevati. Anche nel caso della Dieffe, sanzionata dall’Antitrust per 70 mila euro, il modulo sottoscritto dai clienti consisteva in un vero e proprio contratto vincolante all’acquisto di prodotti venduti dalla società stessa. Scaduti i termini per esercitare il ripensamento, la società informava i consumatori della reale natura e delle effettive finalità del modulo sottoscritto dall’utente, prospettando come obbligatorio – in alcuni casi anche in maniera ostinata e aggressiva – l’acquisto dei prodotti offerti.



11/03/2015