NOVITÀ BOLLETTE LUCE E GAS


click 1118 Stampa


Non sono più casi isolati come succedeva fino a qualche anno fa, purtroppo sono sempre di più le famiglie che alla fine del mese non riescono a pagare le bollette della luce o del gas, con il conseguente distacco dell’utenza. Trovarsi al buio o senza gas è forse uno dei disagi maggiori che può capitare, almeno così era fino a qualche giorno fa, perché dal 1° settembre sono entrate in vigore nuove regole al fine di tutelare gli utenti delle varie compagnie, da Eni luce e gas ad Acea. Dal primo del mese infatti, le aziende non potranno più sospendere la fornitura ai clienti senza aver prima inviato loro la dovuta comunicazione nei tempi utili per mettersi in regola; la comunicazione andrà inviata tramite raccomandata e la compagnia sarà tenuta a precisare chiaramente la data di emissione della stessa, pena una sanzione che, se concepita singolarmente può sembrare irrisoria ma se moltiplicata per un numero consistente di cittadini potrebbe compromettere seriamente le casse delle società.

In caso di violazione delle nuove norme, infatti, i cittadini avranno diritto ad indennizzi automatici in bolletta nella misura di 30 euro nel caso in cui la fornitura sia stata sospesa per morosità senza l’invio della raccomandata e 20 euro nel caso in cui la fornitura sia stata sospesa per morosità con l’invio della raccomandata oltre i  tempi previsti.

A mettere una volta per tutte la parola FINE a questa pratica (che di umano aveva ben poco) ci ha pensato l’Autorità per l’energia che ha già annunciato una riduzione del 2% sulla bolletta del gas, un trend che sembra confermare un calo iniziato ad aprile, ma che comunque si attesta su cifre alquanto alte in confronto a quelle adottate negli altri paesi europei.

Si invitano pertanto i cittadini che volessero ulteriori informazioni a mettersi in contatto con l’U.Di.Con al numero verde 800.305.503 alla mail info@udico.org.

 



11/09/2013