U.DI.CON: BASTA DISAGI IN METRO


click 897 Stampa


Il Presidente, Denis Nesci, commenta duramente il blocco di questa mattina

“È  una vergogna - afferma sgomento il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con., Denis Nesci – che ancora una volta la metro di Roma abbia creato disagi a tantissimi cittadini, tra i quali pendolari, passeggeri e turisti”. Parole pesanti quelle del presidente dell’Unione per la Difesa dei consumatori, riguardo il guasto tecnico avvenuto questa mattina nell’intera linea metro B1 e parte della B. Quest’ultima, sospesa tra la stazione Garbatella e Quintiliani, è stata ripristinata dopo un’ora  provocando, però, inevitabili ritardi e ripercussioni sul traffico della Capitale, perché per consentire lo spostamento sono state messe a disposizione una serie di bus navetta sostitutivi. “Lo stop  secondo quanto si apprende dalle prime notizie – continua Denis Nesci – dovrebbe essere stato causato da un guasto alle linee elettriche.  È ora di migliorare la situazione della metro di Roma - aggiunge il Presidente Nesci -  soprattutto perché in un periodo come questo in cui la linea è presa d’assalto da cittadini e turisti in visita. Quasi tutte le capitali estere hanno una metro funzionale al 100%, noi siamo ancora molto indietro, per questo - conclude il Presidente dell’U.Di.Con. – bisogna intervenire il prima possibile per evitare nuovi disagi ai passeggeri”. 
Le maggiori difficoltà si sono registrate alla stazione Termini e al capolinea Laurentina dove i passeggeri hanno occupato le banchine in attesa dei treni, alcuni di loro non sono saliti neanche di fronte ai treni  in arrivo per paura  di un blocco permanente della linea.


10/05/2013