L'U.DI.CON CHIEDE PIÙ CHIAREZZA NELLE PRENOTAZIONI DI VOLAGRATIS E EDREAMS


click 1605 Stampa


L’U.Di.Con. (Unione per la Difesa dei Consumatori), in qualità di associazione per i diritti dei consumatori, ha sottoposto una segnalazione all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in conseguenza alla poca chiarezza delle informazioni date da alcuni motori di ricerca dei voli a basso costo durante la prenotazione. Infatti, come evidenziato nella nota, il prezzo annunciato all'inizio dell'offerta differisce dall'importo finale effettivamente richiesto a causa dell'aggiunta della "quota di gestione" e, di conseguenza, può trarre in inganno il consumatore che si trova costretto a controllare individualmente il dettaglio delle spese. La quota di gestione, ossia il costo che deve essere moltiplicato per ogni persona e per ogni tratta, non viene indicata nel suo prezzo complessivo tra i dettagli di spesa, ma aggiunta direttamente al prezzo finale. Il caso segnalato riguarda i motori di ricerca Volagratis e Edreams, ma per essere ancora più chiari vi proponiamo la segnalazione di un nostro iscritto, il quale ha prenotato un volo, tramite il sito vola gratis, di andata e ritorno per due persone al costo complessivo di circa 170 euro. Procedendo nella prenotazione, si è accorto che il costo era aumentato di più di 40 euro, arrivando a 218 euro. Caso simile ci è stato segnalato da altri utenti per quanto riguarda il servizio di prenotazione edreams. Perché? Praticamente le due agenzie (Vola gratis e E dreams) emettono rispettivamente una tassa di circa 12 e 10 euro a tratta e a persona ma non lo rendono così evidente. Pertanto, l'U.Di.Con. ha provveduto   immediatamente ad evidenziare la poca chiarezza che può generare l'inganno, senza discutere il prezzo maggiorato ma richiedendo, dall'inizio della procedura, una nota che evidenzi tale pagamento extra, cosicché l'utente sappia già in partenza a cosa andrà incontro: cioè il reale prezzo del suo itinerario. 

15/02/2013