A SCUOLA DI FUTURO


click 723 Stampa


Il settore dell’istruzione, in virtù del delicatissimo compito che gli concerne, deve sempre stare al passo coi tempi, guardando con molta attenzione a quelle che sono le esigenze presenti e future della società entro cui si muovono e si muoveranno i giovani. Da qui la necessità di avanzare e realizzare proposte capaci di rinnovare la scuola e i suoi insegnamenti.

In questa logica rientrano le proposte di legge, presentate alla Camera e al Senato, aventi per oggetto novità come l’introduzione delle prime nozioni di pronto soccorso nei programmi per le scuole medie e superiori.  La necessità che anche i ragazzi più giovani debbano essere in grado di intervenire in situazioni di emergenza nasce dalla constatazione che un soccorso immediato ed efficace può, in molti casi, salvare la vita di chi abbia accusato un malore o sia vittima di un’emorragia in seguito a traumi o ferite.

Accanto a queste importantissime nozioni, potrebbero trovar posto sui banchi di scuola anche testi riferiti ad altri argomenti come l’educazione alimentare o l’attenzione per le realtà locali, soprattutto riguardo le particolarità linguistiche, storiche, geografiche e culturali, nonché quelli che trattano temi sociali di grande importanza, come l’educazione civica ambientale e quella per il rispetto dei diritti umani. In ambito più strettamente culturale, le proposte riguardano l’inserimento di attività teatrali e dell’apprendimento emotivo, viste come voci importanti per la maturazione educativa e culturale delle nuove generazioni.

                                                                                                                      Ferdinando Morabito


30/03/2009