CARO FR1: L'U.DI.CON. CHIEDE TRASPARENZA


click 1076 Stampa


L’U.Di.Con., facendosi portavoce delle continue lamentele arrivate all’associazione, ha invitato Trenitalia a fornire spiegazioni in merito all’eccessivo costo dei biglietti sulla linea Roma-Fiumicino.
Infatti, secondo quanto è emerso da una recente indagine dell’U.Di.Con., gli importi richiesti da Ferrovie dello Stato sarebbero sproporzionati rispetto la distanza chilometrica che intercorre tra Roma Termini e Fiumicino. Gli elevati costi della tratta in questione, 14 euro per il Leonardo Express e 8 euro per il servizio metropolitano della FR1, generano così uno status di malessere sociale sia nei confronti dei cittadini che quotidianamente, per motivi lavorativi, si trovano a viaggiare sulle linee in questione, sia nei turisti che lamentano l’evidente differenza economica dei transfert disponibili nel loro paese di provenienza.
Per questo motivo, l’U.Di.Con. ha chiesto a Ferrovie dello Stato quali siano state le motivazioni che hanno indotto la presente Società a fissare un prezzo così elevato per una distanza chilometrica relativamente breve e contestualmente ha invitato il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Direzione Regionale dei Trasporti del Lazio e l'Antitrust ad effettuare le dovute verifiche in merito al reclamo in questione.

UFFICIO LEGALE


14/12/2011