Anche quest’anno torna il Bonus Cultura, un’iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dedicata a promuovere la cultura fra i giovani.

Possono usufruire del Bonus 2021 tutti i giovani residenti nel territorio nazionale (in possesso, ove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità) che hanno compiuto i diciotto anni di età (nati nel 2002) nell’anno 2020.

Basta registrarsi al sito www.18app.italia.it entro il 31 agosto 2021, entrare con il proprio SPID, autorizzare l’accesso a 18app, confermare i propri dati visualizzati e accetta le condizioni d’uso, dopo di che comparirà un messaggio di conferma dell’esito positivo della registrazione ad avvenuto completamento della procedura.

Una volta completata la registrazione, potrai visualizzare il tuo portafoglio e spendere il Bonus Cultura.

È infatti possibile ottenere il contributo da 500 euro da spandere entro il 28 febbraio 2022 in negozi fisici e online:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo (per “spettacoli dal vivo” si intendono produzioni di musica, danza, teatro, circhi e spettacoli viaggianti. Gli spettacoli di musica non includono eventi da ballo);
  • libri (inclusi audiolibri e libri elettronici, esclusi supporti hardware di qualsiasi natura atti alla relativa riproduzione);
  • titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali;
  • musica registrata (cd, dvd musicali, dischi in vinile e musica online, esclusi supporti hardware di qualsiasi natura atti alla relativa riproduzione);
  • corsi di musica;
  • corsi di teatro;
  • corsi di lingua straniera;
  • prodotti dell’editoria audiovisiva (singole opere audiovisive, distribuite su supporto fisico o in formato digitale, con esclusione di supporti hardware di qualsiasi natura atti alla riproduzione. Sono escluse le opere a carattere videoludico, pornografico o che incitano alla violenza, all’odio razziale o alla discriminazione di genere. Non sono acquistabili abbonamenti per l’accesso a canali o piattaforme che offrono contenuti audiovisivi)
  • abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale.