Roma, 18/09/2020 – “L’Arbitro Bancario Finanziario è un sistema di risoluzione alternativa delle controversie che possono presentarsi tra le banche, i clienti e gli altri intermediari bancari e finanziari – scrive in una nota il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con. Denis Nesci – relativamente al quale ci saranno aggiornamenti a partire da ottobre. Queste novità, che sono state descritte come una sorta di “tagliando” dello strumento, arrivano in un momento molto particolare, in cui sembra esserci un aumento degli inadempimenti degli intermediari alle decisioni dei collegi. Questo elemento fa riflettere: non può permettersi che rimangano inascoltate le decisioni dei collegi che abbiano dato ragione al consumatore. Ciò vanificherebbe – continua Nesci – non solo gli sforzi dei consumatori, ma ridimensionerebbe anche l’importanza che riveste l’Arbitro Bancario Finanziario. Per questo motivo, vista anche l’imminente entrata in vigore della nuova riforma – conclude Nesci – auspichiamo delle misure più congrue idonee a far sì che le decisioni dei collegi vengano sempre rispettate”.