Dal 01 Luglio gli importi degli assegni familiari saranno rivalutati. Lo comunica l’Inps con un’apposita circolare. Scoprite come ottenerli.

Gli importi degli Assegni familiari sono rivalutati dal 1° luglio. A comunicarlo è l’Inps con la circolare n.60 del 21 maggio 2020, nella quale ha diffuso le nuove tabelle ANF. Esse indicano i limiti di reddito utili per il raggiungimento del requisito per il beneficio ed i nuovi importi che scatteranno dal prossimo 1° luglio.

Assegni familiari: limiti di reddito e importi

In virtù di quanto prevede la Legge 153/88, il calcolo degli assegni familiari prevede una variazione dello 0,50% per le nuove tabelle. Al fine di ricevere l’assegno familiare, l’Inps calcola l’ammontare dei redditi di tutti i componenti del nucleo familiare maturato nell’anno. In seguito alla rivalutazione ISTAT, quest’anno la variazione delle tabelle potrebbe avere degli effetti sull’importo degli assegni. Questo significa che a parità di reddito, rispetto all’anno precedente, la famiglia potrebbe ricevere un assegno più elevato in ragione del ricalcolo Istat.

A quali consumatori spettano gli assegni familiari?

Gli assegni familiari sono una prestazione economica che l’Inps riconosce ai nuclei familiari di alcune categorie di consumatori. La determinazione dell’importo e il riconoscimento del beneficio prendono in considerazione il numero dei componenti del nucleo e il reddito complessivo. Si tratta di una prestazione a durata limitata per la quale si prevede una richiesta annuale da parte del contribuente. Esso rappresenta una forma di sostegno al reddito di cui si avvantaggiano numerose famiglie con familiari a carico per affrontare le spese.

Assegno familiare:

A fronte di un aiuto economico con cadenza mensile, molti si domandano quale importo spetti al nucleo ogni mese. Questo valore si calcola in base alla situazione economica familiare. Importanti fattori di calcolo sono la fascia di reddito ed il numero di familiari a carico del lavoratore. Le novità sulle tabelle 2020 riguardano il ricalcolo per il periodo che va dal primo luglio 2020 fino al 30 giugno 2021.

Come richiederli all’Inps

Per ottenere gli assegni familiari i consumatori devono presentare una formale richiesta all’Inps che verifica la presenza dei requisiti. Attualmente la procedura da seguire prevede un iter da svolgersi esclusivamente online attraverso il servizio dedicato.

A tal riguardo, è bene ricordare che lo stesso nucleo familiare del consumatore può beneficiare di un solo assegno e che la domanda va rinnovata ogni anno.