Roma, 22/06/2020 – “A seguito della comunicazione concernente le criticità dei Centri odontoiatrici della catena DENTIX siamo intervenuti immediatamente per cercare di capire come tutelare al meglio tutti quegli utenti che si erano recati presso questi centri prima del lockdown e che, non appena terminato, non hanno avuto modo di poter contattare le cliniche in questione in quanto irreperibili – scrive in una nota il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con. Denis Nesci – abbiamo provveduto a segnalare le criticità alla società in questione ma le problematiche continuano a persistere. Sono numerosi i pazienti che, ancora ad oggi, non hanno le informazioni necessarie su come proseguire le cure – continua Nesci – la situazione appare aggravata dal decorrere del tempo senza notizie utili e si rincorrono voci concernenti il fallimento della società. La crisi è inaccettabile e per questo motivo abbiamo deciso di chiedere l’istituzione di un tavolo di confronto per porre all’attenzione del Ministero della Salute e del Ministero dello Sviluppo Economico tali le criticità in quanto – conclude Nesci – la situazione travolge il diritto alla salute ed il risparmio dei consumatori alla luce del gran numero di finanziamenti stipulati per fruire delle cure odontoiatriche”.