Giornate intense per i turisti in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Fiumicino, uno degli scali più importanti d’Europa e allo stesso tempo uno dei più inefficienti, almeno per ciò che riguarda i servizi offerti e, a conferma di quanto denunciato, basta analizzare con attenzione la giornata di ieri, 19 novembre che sicuramente rimarrà impressa nella mente di molti pendolari e turisti in transito.
Scene di ordinaria follia, questo potrebbe essere il titolo per un libro dedicato al trasporto pubblico della Capitale, una sorta di diario in cui raccogliere le straordinarie e avvincenti disavventure dei cittadini alle prese con ritardi, guasti e blocchi continui che rischiano di rovinare la giornata a milioni di utenti, così come è successo ieri quando, a seguito del furto di rame, i collegamenti verso l’aeroporto sono stati completamente interrotti.