L’U.di.Con lancia l’allarme sulla qualità dei prodotti lattiero-caseari confezionati dalla nota azienda Galbani.
“Siamo seriamente preoccupati dalle testimonianze rilasciate da alcuni dipendenti della Galbani, i quali hanno messo in dubbio la veridicità delle scadenze indicate in etichetta sui formaggi prodotti nello stabilimento Galbani di Perugia – afferma Denis Domenico Nesci, presidente dell’Udicon –  anche  se i dati raccolti non mostrano nessun caso di gastroenterite e altre malattie questo non vuol dire che i cittadini sia al sicuro da frodi alimentari e furti al portafoglio”.
L’Istituto superiore di Sanità fin dall’inizio aveva rassicurato i consumatori sui dati epidemiologici che dimostrano che allo stato attuale in Italia nessun caso di gastroenterite o di altre malattie trasmesse da alimenti è stato correlato a prodotti caseari che presentavano questa anomalia, cioè il superamento della scadenza.
L’ associazione però vuole vederci chiaro, invitando le istituzioni competenti a fare ulteriori controlli, eliminando ulteriori dubbi a riguardo.