L’U.Di.Con (Unione difesa dei consumatori) si unisce all’iniziativa proposta da Adoc, a fronte dell’inspiegabile esclusione dalla Commissione Consultiva per le tariffe dei taxi.

La nostra associazione aveva fatto domanda per entrare nella Commissione Consultiva che riunisce, oltre alle associazioni consumatori, anche i rappresentanti dei tassisti, per la discussione di un tema molto  importante legato alla nuova disciplina delle auto bianche. “E’ a dir poco sproporzionata la composizione della Commissione – afferma Denis Domenico Nesci, Presidente dell’U.Di.Con – i dodici rappresentanti del settore taxi dovrebbero essere ridotti, o comunque dovrebbe essere  integrata la rappresentanza delle associazioni che, come la nostra, operano per la tutela dei cittadini, a maggior ragione perché in ballo c’è la delibera sugli aumenti tariffari che andrà ad incidere sugli utenti”.

A tal proposito l’U.Di.Con aderirà al ricorso che verrà proposto dall’Adoc, e sostenuto anche da Codici, chiedendo un doveroso equilibrio tra le parti della Commissione, necessario per la formulazione di una soluzione condivisa.