“ Chi si domanda il perché il consumatore sia restio a pagare il canone Rai, avrebbe trovato risposta se avesse seguito la trasmissione Annozero, andata in onda in prima serata ieri su un canale di Stato”. Lo dice Denis Domenico Nesci, presidente nazionale dell’Unione per la difesa dei consumatori, che aggiunge:”E’sconcertante utilizzare il denaro dei consumatori per impostare un processo televisivo su come avesse trascorso una giornata il presidente del Consiglio. Chiedo ufficialmente ai vertici Rai- continua Nesci -di comunicare a tutti i consumatori il costo della trasmissione televisiva di ieri sera, poiché mi sembra doveroso informare i consumatori su come vengano utilizzati i soldi pubblici. Mi preme riconoscere il diritto di informazione, ma allo stesso tempo ritengo eticamente corretto fare informazione”.