L’U.Di.Con (Unione difesa dei consumatori) lancia l’allarme sugli aumenti che peseranno sulle tasche degli italiani.

“Sarà un rientro dalle vacanze salato per le famiglie. Dopo le stangate degli ultimi mesi e l’inflazione record (+4,1%), l’autunno non risparmierà nuovi rincari – afferma l’U.Di.Con –  il portafoglio degli italiani si alleggerirà di altri 600 euro, a causa degli aumenti che riguarderanno riscaldamento, libri, nettezza urbana, luce, gas e alimentari”.
I maggiori rincari dovrebbero riguardare il riscaldamento (+175/180 euro l’anno) e gli alimentari per i quali è atteso un nuovo aggravio intorno ai 120 euro l’anno. Da ottobre invece le tariffe di luce e gas dovrebbero aumentare (+90 euro in più all’anno). Sui bilanci delle famiglie peseranno anche i prezzi maggiorati di libri e dei corredi scolastici (+62 euro), nettezza urbana (+35 euro), Rc auto (+55 euro), acqua (+30 euro) e servizi bancari e finanziari (+45 euro).