Al Forum Sanità futura di Cernobio, il direttore generale dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), Nello Martini, ha previsto una crescita considerevole per il mercato dei farmaci generici alla fine del 2008, che si assesterebbe intorno a una percentuale del 25%. ricordiamo che l’espressione “farmaci generici” in dica quei medicinali commercializzati con il nome del principio attivo o con la specialità medicinale che3 li rende efficaci, seguito da quello della casa farmaceutica che li produce. Perchè un farmaco sia considerato generico è fondamentale che il il principio attivo in esso contenuto non sia più coperto dal brevetto: avvenuto ciò, il prezzo del medicinale diminuisce sensibilmente. L’aumento dei farmaci generici, di conseguenza, rappresenta una buona notizia per i consumatori, che potranno avere accesso ad essi a costi molto più contenuti.