TUTELA DEI CONSUMATORI E TRASPORTI, U.DI.CON.: “BENE RIMBORSO PER CANCELLAZIONE VOLO”


click 153 Stampa


Roma, 12/09/2018 – “Oggi si è espressa la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, con una pronuncia particolarmente favorevole per i consumatori che si trovano a dover richiedere il rimborso del costo del biglietto aereo, in caso di cancellazione di un volo – scrive in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci - i giudici di Lussemburgo, infatti, relativamente ad una controversia nata tra un cittadino tedesco e la Vueling Airlines, sul rimborso di un volo cancellato – prosegue Nesci - hanno affermato che il vettore debba restituire al passeggero anche la somma versata all’intermediario nel momento di acquisto del biglietto aereo, a patto che questa non sia stata fissata all’insaputa della compagnia aerea”.

La Corte, quindi, esprimendosi sull’interpretazione del Regolamento (CE) n. 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 febbraio 2004, che ha istituito un regime comune in materia di compensazione ai passeggeri, in caso di cancellazione del volo o prolungato ritardo, ha ampliato notevolmente la sfera di tutela del consumatore, che rischia in molti casi di ottenere una reintegrazione soltanto parziale in caso di mancata fruizione del servizio acquistato.

“La pronuncia, vincolando tutti i giudici nazionali degli Stati membri, chiamati ad esprimersi su una problematica della stessa specie – conclude Nesci - si presenta come positivamente innovativa per la tutela del viaggiatore definita come prioritaria negli obiettivi di realizzazione del mercato interno”.



12/09/2018