PRESTAZIONI SANITARIE, U.DI.CON.: “I CITTADINI NON POSSONO PAGARE PER PRENOTARE UNA VISITA”


click 224 Stampa


Roma, 09/08/2018 – “Quanto abbiamo appreso da tutti i media circa le prenotazioni delle prestazioni sanitarie è scandaloso – scrive in una nota il Presidente Regionale dell’U.Di.Con. Lazio, Martina Donini – finora i cittadini potevano prenotare le loro visite mediche e le altre prestazioni sanitarie chiamando al numero verde da telefono fisso o da cellulare gratuitamente, ora invece questo numero potrebbe avere un costo”.

Secondo alcune notizie in circolazione in queste ore il numero 80 33 33, utilizzato dai cittadini per accedere alle prestazioni sanitarie, finora senza alcun costo, potrebbe diventare presto a pagamento per tutti gli utenti che chiameranno da linee mobili.

“Ci auguriamo che sia l’ennesima fake news ma, al fine di rassicurare i cittadini, abbiamo chiesto chiarimenti alla Regione Lazio per far luce sulla vicenda soprattutto in ragione del fatto che – conclude Donini –  se la notizia venisse confermata, i cittadini subirebbero numerosi disagi e si vedrebbero costretti a sostenere ulteriori spese, oltre a quelle che già sostengono per accedere alle prestazioni sanitarie”.



09/08/2018