OSO, ECCO L’APP CHE UNISCE SPORT E DISABILI


click 188 Stampa


 

Una piattaforma digitale tutta dedicata all’inclusione dei disabili nello sport. La presentazione è

avvenuta nella sala della Scherma del Coni, presenti oltre al Presidente Giovanni Malagò, anche

Luca Pancalli, Presidente del Comitato italiano paralimpico e altri rappresentanti, tutti entusiasti per

OSO (Ogni Sport Oltre), l’applicazione nata per rivoluzionare il mondo dei disabili nello sport. Non

potevano mancare i grandi atleti paralimpici Alex Zanardi e Bebe Vio, che nel loro discorso hanno

marcato l’importanza dello sport per le persone con una forma di disabilità.

 

Unire tutti gli utenti in una sola comunità è l’obiettivo di OSO, in modo da rendere lo sport una

realtà per tutti. Istruttori, professionisti e persone disabili tutti insieme per avere il più ampio raggio

di scelta. L’APP sarà divisa in varie sezioni, partendo dalle news si potrà arrivare agli

approfondimenti, fino ad arrivare alla parte storica, senza dimenticare un angolo dedicato al

marketplace dove sarà possibile acquistare o scambiare attrezzature sportive di ogni tipo.

 

Un’iniziativa lodevole e che ancora una volta testimonia l’importanza della tecnologia nel mondo

della disabilità. Ci pensa lo sport a dare una bella virata nella giusta direzione e ci uniamo

all’augurio di Giovanni Malagò che spera nell’unione tra Coni e Comitato paralimpico. Le barriere

architettoniche alle volte sono solo nella nostra mente.



16/06/2017