IL PROGETTO

Il progetto Io Sono Originale - proposto dalle Associazioni, con il finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi - intende educare i cittadini sul fenomeno della contraffazione e informarli sui problemi relativi alla legalità, all’economia e agli strumenti di tutela.

Il mercato della contraffazione è abbastanza esteso, difficile da combattere anche a causa dello stesso consumatore che se ne rende complice, desiderando il “marchio”, considerandolo un reato minore a cui non dare credito. Il consumatore si identifica sempre più nei beni di consumo e di conseguenza nel marchio e nel simbolo che esso manifesta, generando il fenomeno del brandscape (brand + landscape = brandscape – termine coniato dall'antropologo John Sherry nel 1986).

Di conseguenza il progetto Io Sono Originale desidera esaminare in linea generale il consumatore come “cercatore d’identità” per poter comunicare con lui attraverso:
-Un’analisi del modo in cui i consumatori si rispecchiano nei marchi contraffatti;
-Un indagine sulla “percezione sociale” sulla proprietà industriale da parte della popolazione italiana e soprattutto tra i giovani;
-Una valutazione dell’influenza della contraffazione sulla popolazione italiana.

Nel corso del progetto collaboreranno le seguenti associazioni: ASSOUTENTI, CASA DEL CONSUMATORE, CODACONS, CODICI, FEDERAZIONE CONFCONSUMATORI, MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO, U.DI.CON., UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, ASSOCIAZIONE UTENTI DEI SERVIZI RADIOTELEVISIVI

LE ATTIVITA'

L’U.Di.Con. in particolar modo organizzerà 2 flashmob e inoltre attraverso i social network dell’associazione promuoverà le iniziative programmate nel periodo di realizzazione del progetto. In particolare l’associazione si servirà dei propri profili facebook, twitter; ai suddetti social sarà aggiunto il profilo Instagram.

OBIETTIVI

La contraffazione è un fenomeno complesso che abbraccia molteplici aspetti della vita economico-sociale mondiale.

Al di là delle implicazioni economiche che tale fenomeno ha nei diversi settori produttivi, bisogna considerare anche quelli afferenti alla sfera sociale, essendo i consumatori i soggetti più deboli di questo complesso sistema.

In tale ottica e, tralasciando l’attività di contrasto alla contraffazione, il progetto si prefigge l’obiettivo di:

  • Comprendere e potenziare la consapevolezza del cittadino sulla portata di tale fenomeno, partendo dalla percezione e dall’esperienza vissuta;
  • elevare l’auto-tutela del consumatore, coinvolgendolo come parte attiva nella lotta alla contraffazione, attraverso una campagna di informazione sul territorio nazionale e sul web;
  • diffondere le informazioni relative al consumo di beni contraffatti e sulla proprietà industriale e coinvolgere attivamente il consumatore.

NEWS

Un’adeguata tutela del consumatore non può prescindere, oggigiorno, da una ferrea lotta al fenomeno della contraffazione, il quale investe sia l’ambito dei prodotti che quello dei servizi, ed è, purtroppo, in forte espansione. Le istituzioni, gli operatori di mercato e gli organismi politici non riescono a fornire risposte adeguate al problema ed anzi, non di rado, sono essi stessi coinvolti nell’implementazione del fenomeno. Non sbaglia chi definisce la contraffazione un vero e proprio virus in grado di contagiare in maniera pervasiva il sistema economico e avente come effetti principali la violazione dei diritti umani, la prevaricazione delle tutele e delle garanzie in ambito lavorativo, l’evasione fiscale e il favoreggiamento degli interessi delle organizzazioni criminali. L’anello debole del sistema risulta essere inevitabilmente il consumatore, il quale si configura al tempo stesso come vittima e come complice del meccanismo: da un lato, infatti, acquistando prodotti e servizi contraffatti, egli si espone a seri rischi per la propria salute ed incolumità (si pensi, solo per fare qualche esempio, ai pericoli derivanti dall’assunzione di cibo, bevande o farmaci contraffatti, dall’utilizzo di giocattoli non a norma o dall’utilizzo di strumenti meccanici prodotti non a regola d’arte); dall’altro lato, alimenta ed incoraggia il sistema di contraffazione ingolosito dai minori costi dei prodotti non originali.

Il primo passo per arginare il fenomeno della contraffazione, dunque, è quello di rendere il consumatore maggiormente consapevole della sua condizione di vittima, affinché cessi di essere complice. Una efficace azione di informazione e di sensibilizzazione nei suoi confronti è la strada maestra per trovare una soluzione al problema. A tal fine riportiamo una serie di notizie inerenti il fenomeno della contraffazione:

16/05/2017 CONTRAFFAZIONE: IO SONO ORIGINALE LU.DI.CON. IL 21 MAGGIO SCENDER IN PIAZZA CASTELLO A TORINO  
08/05/2017 CONTRAFFAZIONE, SVILUPPI E CONTRASTI DEL FENOMENO  
30/03/2017 ANCHE I DETERSIVI POSSONO ESSERE SPORCHI  
22/03/2017 CONTRAFFAZIONE, LAMEZIA: SEQUESTRATI OLTRE 10MILA OGGETTI  
03/02/2017 MAXI SEQUESTRO DI MERCE CONTRAFFATTA A MILANO: GIOCATTOLI E COLLE ALTAMENTE PERICOLOSI PER I BIMBI  
31/10/2016 COME DIFENDERSI DALLA CONTRAFFAZIONE DELLE SCHEDE DI MEMORIA SD  
26/09/2016 LA CONTRAFFAZIONE DEI PEZZI RICAMBIO PER AUTOVEICOLI  
20/07/2016 IO SONO ORIGINALE - ANCHE L'U.DI.CON. IL 22 LUGLIO SCENDERA' IN PIAZZA A REGGIO CALABRIA  
18/07/2016 GESTORI DEI MERCATI ASSIMILATI AI GESTORI DI PIATTAFORME ON LINE NELLA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE  
11/07/2016 UN PERICOLOSO MALE DA CURARE: LA CONTRAFFAZIONE FARMACEUTICA  
13/06/2016 CONTRAFFAZIONE:IO SONO ORIGINALE" SCENDER IN PIAZZA PER LA SETTIMANA ANTICONTRAFFAZIONE  
10/06/2016 GUERRA ALL'E-COMMERCE ILLEGALE: L'ANTITRUST FA CHIUDERE 252 SITI  
20/05/2016 LA CONTRAFFAZIONE: ALCUNI DATI  

VADEMECUM

L’U.Di.Con., si occuperà di diffondere le informazioni e sensibilizzare i cittadini attraverso la creazione di una pagina dedicata al progetto all’interno del proprio sito. È prevista la nomina di due consulenti esperti in materia di contraffazione che svolgeranno la loro attività presso lo sportello U.Di.Con. Ad essi sarà affidato l’incarico di offrire assistenza ai cittadini in persona, così come una consulenza telefonica, mettendo a disposizione la loro professionalità e competenza.

ALIMENTARI AGROALIMENTARE
COSMETICI GIOCATTOLI
RICAMBI ABBIGLIEMENTO
DESIGN OCCHIALERIA
INFORMATICA OROLOGERIA
CALZATURE PELLETTERIA

CONTATTI

U.Di.Con. - Unione Difesa Consumatori
Via Santa Croce in Gerusalemme, 83/B - 00185 Roma

Tel. 06.77250783 - Fax 06.77591309
info@udicon.org - iosonooriginale@udicon.org

Numero Verde 800 305 503





33443 Codice di sicurezza*

*Campi obbligatori