FOOD SHARING
LO SPRECO UTILMENTE CONDIVISO


DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA
Attraverso il presente progetto le Associazioni di Consumatori - in linea con il precedente MAP, con le linee politiche tracciate da EXPO 2015 sull'alimentazione e sugli sprechi, in esecuzione della recentissima legge sugli sprechi alimentari ed in conformita' con il tema della sessione programmatica tenutasi lo scorso anno in Calabria - hanno proposto lo svolgimento del progetto avente la diffusione della cultura del recupero degli sprechi in campo alimentare, la loro condivisione ed il riutilizzo.
Per l'esecuzione del progetto le AACC, utilizzando il nuovo strumento della economia condivisa - sharing economy - applicata alla legge contro gli sprechi alimentari.

OBIETTIVI
1) Diffusione di materiale divulgativo, distribuzione di opuscoli, creazione di punti di ascolto in grado di monitorare le problematiche piu' frequenti del settore e fornire adeguata informazione per combattere i nocivi e consuetudinari comportamenti alimentari;
2) Creazione di uno strumento che riesca a mettere in contatto chi produce e/o vende beni e prodotti alimentari e quindi abbia beni in eccesso, con chi ha necessita' e/o interesse ad acquistare e/o ricevere beni e prodotti alimentari risparmiando sul presso.

CONTATTI: U.di.con. Reggio Calabria - Via Aschenez, 2/c


13/02/2018 - LE REGOLE CHE AIUTANO AD EVITARE GLI SPRECHI ALIMENTARI
14/09/2017 - SPRECO ALIMENTARE, ECCO DOVí» LíITALIA
31/07/2017 - ITALIANI, DALLO SPRECO ALIMENTARE AL FOOD SHARING